Giant Trance E+ SX 0: l’e-Bike enduro perfetta

Giant Trance E+ SX Pro 0: l’e-Bike per i trail più sfidanti

Il futuro della mtb? È sempre più elettrico. Lo dicono le vendite in crescita, lo dicono le località turistiche, che sempre più si adeguano con tracciati dedicati a questa nuova tipologia di riding. Per questo Giant, da sempre in prima linea nell’anticipare i trend, firma le nuove E-mtb rimescolando le carte e calando i suoi assi. Uno di questi è la Giant Trance E+ SX Pro 0, studiata per i giri enduro e all-moutain più sfidanti. Un tutt’uno integrato, tra motore, batteria, telaio e componenti, che infatti testimonia la volontà di Giant nel settore elettrico: annientare il gap sul piacere di guida rispetto alle normali Mtb.

 

Prestazioni senza compromessi

Con la Giant Trance E+ SX Pro 0, la punta di diamante del rinnovamento, gli ingegneri del brand hanno affinato il concetto di mountain bike elettrica con la versione “E” della collaudata piattaforma “Trance”, con tutte le carte in regola per diventare un nuovo punto di riferimento nel settore delle mountain bike a pedalata assistita. Con la batteria obliqua perfettamente integrata sul telaio, presenta una linea sinuosa e una colorazione che non passa inosservata. Le geometrie moderne e componentistica al top completano quindi un quadro esaltante per i rider. Questi ultimi cercano una compagna affidabile per impegnativi giri all-mountain e i trail enduro, parchi giochi perfetti per una bici dalla straordinaria versatilità.

 

Il motore

L’innovativo motore che spinge la Giant Trance E SX 0 è il Giant Syncdrive Pro (su base Yamaha PW-X) equipaggiato con la batteria “Giant EnergyPak 500” e centralina di controllo “RideControl One”. Giant ha infatti scelto di sfruttare il suo immenso know-how ingegneristico progettando, in collaborazione con Yamaha, il motore “SyncDrive Pro” da 250W. Capace di offrire fino al 360% di assistenza alla pedalata, la drive-unit di Giant assicura una pedalata rotonda, dolce e progressiva, che asseconda efficacemente gli sforzi del biker anche sulle salite più sconnesse. Questo grazie alla tecnologia intelligente PedalPlus in cui 4 sensori di coppia permettono di misurare la forza che il rider sta esercitando sui pedali e di variare in automatico l’erogazione del motore.

 

RideControl One e Smart Charger

Il compatto comando “RideControl One” posizionato sul manubrio serve a selezionare le 5 modalità di assistenza e anche a controllare la carica della batteria da 500 Wh. Il sistema di carica Smart Charger a 6 Ampere permette anche di arrivare al 60% di autonomia in un’ora e mezza di carica. Si tratta di un grosso vantaggio per coloro che hanno anche bisogno di una carica extra durante i giri più lunghi, permettendo di massimizzare le pause.

 

Rimani aggiornato su tutte le novità di Giant.

Tags: