Giant presenta la nuova gamma TCR

Le innovazioni introdotte nelle fasi di produzione hanno permesso al team di sviluppo Giant di realizzare le bici TCR più veloci di sempre, adatte a ciclisti di ogni livello.

Giant, leader mondiale nelle tecnologie ciclistiche, ha presentato la nuovissima gamma TCR. La sua storica linea di biciclette da corsa offre prestazioni complete e competitive per i ciclisti di ogni livello, dai professionisti che corrono al Tour de France fino agli amatori più appassionati. La presentazione della linea, una delle gamme di biciclette più innovativa e di successo negli scorsi vent’anni, coincide inoltre con un cambio di direzione che il brand sta effettuando, a partire dalla sua tagline.

“La nuova gamma TCR rappresenta alla perfezione l’intento del marchio di aiutare i ciclisti a scatenare al massimo il loro potenziale”.

Ha commentato An Le, Global Marketing Director di Giant. 

“La sua realizzazione è il risultato dei notevoli progressi effettuati nei nostri processi industriali, resi possibile grazie ad investimenti mirati nel campo delle tecnologie produttive. È anche frutto della collaborazione tra i nostri ingegneri, product designers, corridori professionisti ed esperti nel campo dell’aerodinamica. Gli esiti dei test e delle prove sul campo dimostrano chiaramente che queste biciclette godono di un’aerodinamica e di un’efficienza senza pari, pur mantenendo la stessa qualità nella guida di sempre, caratteristica che ha fatto della TCR una delle bici maggiormente preferite dai corridori in questi anni.
‘Ride Unleashed’ è il nuovo motto del brand, e questa bici simboleggia appieno quello spirito.

La nuova gamma TCR è stata progettata perché avesse le seguenti caratteristiche chiave:

Efficienza leader del settore

L’elevato rapporto tra rigidità e peso è un marchio di fabbrica dei modelli TCR. Perché questo vantaggio rimanesse inalterato, sono stati impiegati materiali compositi all’avanguardia, di cui alcuni campioni tagliati a laser, assieme a tecniche avanzate ed automatizzate di layup dei materiali. Il tutto per ottenere una rigidità ottimale nello sterzo e nella pedalata, così come una guida vivace, un’accelerazione esplosiva e un’efficienza in salita ancora migliore.

Aerodinamica di livello superiore

La nuova gamma TCR ha compiuto un grande passo in avanti in termini di performance aerodinamiche. È proprio qui che sono stati fatti i miglioramenti più significativi, se comparati alla generazione precedente. Ogni singola forma ed elemento della bicicletta è stato analizzato, riprogettato e testato, per arrivare ad una struttura con una resistenza aerodinamica significativamente minore rispetto ad un più ampio spettro di angoli di incidenza del vento. Il risultato è una TCR più veloce che mai, soprattutto negli sprint e negli scatti in solitaria.

Controllo totale

A partire dall’integrazione dei rinnovati freni a disco fino ad arrivare al nuovo WheelSystem, che offre grande stabilità in condizioni di vento laterale, passando per il setup dei copertoni tubeless, la nuova TCR assicura un maggiore controllo in un’ampia varietà di scenari di guida. La nuova forcella in materiali compositi vanta una migliore rigidità e una precisione di sterzata senza paragoni. Inoltre, la maggiore distanza tra di essa e il telaio permette di equipaggiare ruote dal volume maggiore, fino ai 32mm nei modelli con freni a disco, che regalano una guida fluida e veloce in tutte le condizioni della strada.

 

Sviluppata con i professionisti

 

La TCR è stata sviluppata in collaborazione con i corridori e lo staff tecnico del Team CCC. Lo scorso settembre, l’attuale campione olimpico Greg Van Avermaet ha vinto il Grand Prix Cycliste Montréal. La sua prima vittoria al circuito WorldTour, in sella ad un prototipo della TCR. La sua esperienza ha fornito degli input fondamentali nello sviluppo finale della bicicletta.

La nuova linea TCR simboleggia l’evoluzione di una bicicletta che si è sempre distinta per la sua determinazione nel superare i limiti delle performance su strada. Con la prima versione della TCR, introdotta nel 1998 con in Team ONCE, ci fu un netto distacco dalle tradizionali geometrie delle bici da strada che avevano prevalso per decenni fino a quel momento. Il design rivoluzionario della TCR era caratterizzato da un telaio “compatto”, con il tubo superiore inclinato verso il basso, che scendeva dal tubo di sterzo fino al tubo piantone. In sella alla prima TCR, il Team ONCE vinse decine di gare, e negli anni a seguire altre aziende del settore iniziarono ad imitare la geometria Compact Road di Giant.

La TCR ha continuato a migliorarsi nel corso degli ultimi due decenni, e la nuova TCR Advanced SL rappresenta l’ultimo passo di questa evoluzione. Tutto è partito da un obiettivo sulla carta quasi impossibile da raggiungere: rendere questa bici ancora più efficiente. Il team di sviluppo ha analizzato ogni aspetto della bicicletta e addirittura concepito nuove tecniche produttive per renderla più leggera, rigida e aerodinamica.

“Questa TCR è notevolmente più aerodinamica rispetto alla precedente generazione, ma mantiene lo stesso rapporto tra rigidità e peso delle altre versioni”.

Ha detto Nixon Huang, Road Category Manager di Giant.

“Ogni singolo tubo ed elemento è stato modificato per offrire una resistenza minore, ma senza compromettere le eccezionali qualità che hanno permesso alla TCR di essere la bici da strada top di gamma negli scorsi vent’anni.”

Messa alla prova e testata secondo i criteri del magazine tedesco TOUR Magazine, la TCR Advanced SL Disc ha dimostrato di avere una rigidità laterale e nella pedalata migliore delle principali biciclette competitor, come la Specialized S-Works Tarmac Disc, la Trek Emonda SLR Disc e la Cervelo R5 Disc. Inoltre, è 140 grammi più leggera rispetto alla precedente. versione della TCR Advanced SL Disc.

I test per valutarne l’aerodinamica sono stati condotti presso la galleria del vento GST, in Germania, utilizzando manichini brevettati: in questo modo, unendo i dati sulla resistenza all’aria della bici e del manichino, si sono potute replicare in maniera fedele le condizioni di guida reali.

I test

Sono stati realizzati utilizzando il manichino e le bici con le ruote in movimento. Hanno dimostrato che la TCR Advanced SL produce mediamente la resistenza minore (con angoli di incidenza del vento variabili dai 15° ai -15°), battendo la Specialized S-Works Tarmac Disc, la Trek Emonda SLR Disc e la Cervelo R5 Disc. I test hanno anche confermato come la nuova TCR sia decisamente più aerodinamica rispetto ai modelli precedenti: per esempio, su una distanza di 40km coperta con una potenza di pedalata pari a 200 watts si possono arrivare a guadagnare ben 34 secondi.

 

Le novità della gamma TCR

Oltre alle novità introdotte sul fronte del telaio, la gamma TCR 2021 è dotata di altre nuove tecnologie, tra cui il nuovo Giant SLR WheelSystem. Sia il modello SLR 1 sia il modello SLR 2 sono equipaggiati con cerchi in carbonio hookless da 42mm di profondità, che sono più larghi (19.4mm di larghezza interna, contro i 17mm della versione precedente) e ottimizzati per copertoni dal volume maggiore. Questo da alla ruota una forma più arrotondata, per una migliore stabilità in curva e un miglior controllo.

I nuovi cerchi sono realizzati utilizzando innovativi processi di layup dei materiali, in cui le fibre di carbonio vengono posizionate strategicamente all’interno dei composti, al fine di incrementare la durabilità e la solidità delle parti, sempre con il minor peso complessivo possibile. Le ruote sono dotate del Dynamic Balanced Lacing (DBL) e di mozzi a bassa frizione, che permettono un’efficienza superiore e una minore resistenza al rotolamento. La bici top di gamma, la TCR Advanced SL 0 Disc, monta l’efficientissimo e leggero CADEX 42mm Disc Tubeless WheelSystem.

Le bici della gamma TCR 2021 sono inoltre equipaggiate con le nuove selle Giant, tra cui le selle Fleet e Approach. Le selle Fleet SLR e Fleet SL sono caratterizzate da una forma ampia, da una punta corta e da una sagoma ergonomica. Questo per dare un supporto e una comodità superiori. Il profilo curvo permette una maggiore libertà di movimento e quindi una migliore efficienza nella pedalata. Le selle Fleet e Approach sono realizzate utilizzando la Particle Flow Technology, che rende possibile distribuire meglio la pressione e prevenire l’intorpidimento.

Le bici della gamma TCR 2021 si declinano secondo tre variazioni del telaio: Advanced SL, Advanced Pro and Advanced. Ognuno è disponibile nelle versioni con i freni a disco o a pattino, per un totale di sei linee. Di seguito una breve descrizione delle linee:

TCR ADVANCED SL DISC / TCR ADVANCED SL


Il Team CCC è una squadra di corridori professionisti che partecipano al circuito WorldTour. Ha scelto di usare queste biciclette nelle gare più importanti, dove è fondamentale avere a disposizione un mezzo dalle performance impeccabili. Grazie al rapporto tra rigidità e peso migliore nella sua categoria, la TCR Avanced SL è veloce negli sprint e perfetta per le salite più dure. Le nuove forme aerodinamiche del tubo di sterzo, del tubo piantone e della forcella la rendono letale nelle fughe e negli scatti in solitaria. Le altre novità includono la possibilità di montare copertoni di dimensione maggiore, fino ai 32mm nel modello con freno a disco (che diventano 28mm nella versione con freno a pattino), la nuova tecnologia integrata WheelSystem, e il nuovo manubrio Contact SLR, realizzato in materiali compositi e aerodinamico, che assieme all’attacco del manubrio rende la bici ancora più veloce anche controvento.

 

TCR ADVANCED PRO DISC / TCR ADVANCED PRO


Questo modello, completo e perfetto per inseguire podi e vittorie, è stato riprogettato e dotato di un nuovo telaio in materiale composito dal rapporto rigidità/peso ideale.  Ha inoltre una sagomatura strategica dei tubi in un profilo ellittico accorciato, più aerodinamico. Su questo modello è possibile anche montare copertoni di dimensione maggiore, fino ai 32mm nel modello con freno a disco (28mm in quello con freno a pattino), il che rende la bici più versatile e adatta a tutte le condizioni di guida.

Grazie a caratteristiche premium come l’affidabile geometria Compact Road, l’estremità anteriore OverDrive 2, l’integrazione per freni a disco flat mount, il nuovo manubrio Contact SL e l’attacco del manubrio rinnovati e il reggisella aerodinamico Variant, la TCR Advanced Pro è una bici che eccelle su ogni fronte della guida su strada.

 

TCR ADVANCED DISC / TCR ADVANCED

Riprogettata con tubi più aerodinamici e con la possibilità di montare copertoni più larghi (fino a 32mm nel modello con freno a disco), la nuova TCR Advanced assicura un’efficienza impareggiabile. Il reggisella Variant, rinnovato e più aerodinamico, aggiunge quella compliance necessaria per un feeling di guida calibrato e scattante. La tecnologia integrata per i freni a disco, anche flat mount, e i perni passanti da 12mm anteriori e posteriori, rendono la TCR Advanced una bici che in ogni gara e in ogni condizione meteo vi farà rimanere davanti a tutti.

Scopri di più su www.giant-bicycles.com/TCR.