#greenmediamonday carbon neutrality

#GreenMediaMonday : il nostro impegno alla carbon neutrality

#GreenMediaMonday: Green Media Lab si impegna alla carbon neutrality entro il 2030.

 

La Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, COP25 a Madrid.

  “Il cambiamento climatico è la principale sfida del nostro tempo. Ci troviamo in un momento decisivo per fare qualcosa. Siamo ancora in tempo per trovare una soluzione, ma servirebbe uno sforzo senza precedenti di tutti i settori della società”. 

Parole pubblicate sul sito delle Nazioni Unite in vista del vertice sul clima (Cop25), cominciato il 2 dicembre. 

 

In uno studio sull’ambiente presentato recentemente dalle Nazioni Unite in vista del vertice sul clima si legge:

“Questi ultimi cinque anni passeranno alla storia come il periodo caratterizzato dalla più alta temperatura media mai registrata”.

 

L’anno da record è stato il 2017; quando 16,2 gradi è stata la temperatura media. 1,1 gradi in più rispetto al periodo di riferimento 1981-2010.  Ogni anno, la concentrazione di anidride carbonica, aumenta dell’1% ogni anno ma nel 2018 l’aumento è stato del 2%.

Il sistema energetico globale è ancora dominato dai combustibili fossili, nonostante il grande sviluppo delle energie rinnovabili. Per questo il mondo avrebbe bisogno di cambiamenti estremi e senza precedenti in tutti gli aspetti della società. 

 

Dopo la commissione europea, anche il parlamento italiano dichiara l’emergenza climatica.

 

La Camera ha approvato una mozione che riconosce l’emergenza climatica e impegna il governo a dichiararla. 

Tra gli obiettivi, favorire la carbon neutrality entro il 2050.

Non solo gli stati e le istituzioni si stanno muovendo per far fronte all’emergenza, anche il settore privato con in prima fila il movimento B Corporation di cui anche Green Media Lab fa parte con orgoglio.

Queste società fanno parte della comunità globale delle Certified B Corporation, aziende che soddisfano i più alti standard di prestazione sociale e ambientale, trasparenza e legale responsabilità. 

Oltre 500 aziende si stanno già impegnando pubblicamente oggi per accelerare la riduzione delle loro emissioni di gas serra. L’obbiettivo è infatti di raggiungere una traiettoria di 1,5 gradi che porta a zero netto entro il 2030.

Noi siamo fieri di fare parte di queste 500 aziende per l’impegno alla carbon neutrality.